+39 0294699522 info@surfatek.it
Seleziona una pagina

Pulizia di particolari in lega di alluminio con vasca ad ultrasuoni

Il contesto

Un nostro cliente del comparto automotive, ha l’esigenza di pulire dei particolari di lega di alluminio, che vengono ricavati dal pieno mediante lavorazione all’utensile. I particolari in oggetto, successivamente, vengono levigati e lucidati e devono essere lavati  prima di essere sottoposti al successivo trattamento di ossidazione anodica.

I pezzi durante le lavorazioni,  vengono contaminati con oli emulsionabili e paste di lucidatura. Il cliente ci richiede anche di suggerirgli la tipologia di impianto di lavaggio più idonea alla scopo.

Cosa abbiamo fatto

Innanzitutto ci siamo recati dal cliente per analizzare e valutare tutte le tipologie di particolari da lavare e la loro morfologia. Le tipologie di particolari, risultano essere molto diverse tra loro sia per forma che per dimensioni. Inoltre non tutte le superfici da pulire risultano essere esposte: questo esclude a priori l’ impiego di un impianto a spruzzo.

Pertanto, non resta che ipotizzare l’impiego di una vasca ad ultrasuoni nella quale immergere i particolari da pulire.
Immergendo i pezzi da lavare, riusciremo a pulirli sulla totalità della loro superficie in quanto dove arriva il liquido, viene propagato l’ultrasuono.

Come accennato prima, dobbiamo rimuovere sia oli emulsionabili che paste di lucidatura. Dobbiamo identificare un detergente per pulitore ad ultrasuoni, che sia in grado di rimuovere entrambe le tipologie di contaminanti e che sia esente da silicati, che interferiscono con il successivo trattamento di ossidazione anodica.

Il detergente da utilizzare nel pulitore ad ultrasuoni che dobbiamo identificare, deve altresì avere la prerogativa di non alterare la colorazione della lega. 

Ipotizziamo di testare sia detergenti alcalini, che detergenti blandamente alcalini ed infine detergenti acidi.

Risultati

Dai numerosi test eseguiti è emerso che il miglior risultato in termini di pulizia, è stato ottenuto con il detergente acido denominato SURFACID RP 890SURFACID 890 è un detergente blandamente acido a base di acidi organici, formulato espressamente per l’impiego in vasche ad ultrasuoni.

E’ inodore, non è pericoloso, è esente da COV (composti organici volatili) ed è facilmente risciacquabile.
Oltre a rimuovere integralmente ed in profondità paste di pulitura ed oli emulsionabili, ha la caratteristica di lasciare la lega di alluminio chiara e brillante.

Il detergente in oggetto è stato impiegato ad una concentrazione del 5% e ad una temperatura di 60°C; già dopo i primi 5 minuti di immersione, le superfici si presentano a velo, chiaro segnale che sono perfettamente deterse.
Avendo il cliente un’acqua con un elevato grado di durezza, è imprescindibile, dopo il risciacquo con acqua corrente, effettuare un risciacquo con acqua demineralizzata al fine di eliminare le macchie tipiche dei sali in eccesso contenuti nell’acqua.

Cerchi un detergente per pulitore ultrauoni simile?

Surfatek S.r.l.

Via Giacomo Leopardi 24/26,

20081, Abbiategrasso – Milano

© 2018 Surfatek S.r.l.